Vietato parlare se non la pensi come me

9 Ottobre 2018. Un gruppo di 8 studenti che ha segnatamente lo scopo di informare scientificamente e sensibilizzare sull’aborto, appartenenti all’associazione “Universitari per la vita”, organizzano un volantinaggio con un banchetto e qualche stuzzichino alla facoltà di lettere dell’ateneo “La Sapienza”. Sono una di loro. Mentre cerco di spiegare a un ragazzo – che adduceva […]

Read More Vietato parlare se non la pensi come me

Aggrediti alla Sapienza: gli UpV non rimarranno in silenzio!

Oggi dei nostri ragazzi UpV si sono recati al dipartimento di Lettere della Sapienza e, con regolare permesso, hanno fatto un aperitivo/volantinaggio per la sensibilizzazione delle persone sul tema dell’aborto. Dopo aver cominciato il volantinaggio tutto sembrava tranquillo, si erano semplicemente messi con un tavolino davanti all’entrata di Lettere e offrivano da mangiare agli studenti […]

Read More Aggrediti alla Sapienza: gli UpV non rimarranno in silenzio!

MILANO: STUDENTI A DIFESA DELLA VITA E DELLA BIOETICA, CONTRO CHI LE VUOLE DISTRUGGERE

Mentre gli Italiani continuano ad essere bombardati a senso unico dai messaggi dei soliti mercanti di morte, assoldati dai grandi giornali e talk show televisivi, che sbandierano aborto, eutanasia, suicidio assistito, embrioni congelati, droga libera come grandi “conquiste di civiltà”… ecco che una parte del mondo studentesco va contro corrente. A Milano abbiamo deciso di […]

Read More MILANO: STUDENTI A DIFESA DELLA VITA E DELLA BIOETICA, CONTRO CHI LE VUOLE DISTRUGGERE

Obiezione di coscienza: il caso italiano

Per quanto riguarda il caso italiano, nello specifico ambito della legge 194/1978, la questione afferente all’obiezione di coscienza viene affrontata all’art. 9 che stabilisce quanto segue: “Il personale sanitario ed esercente le attività ausiliarie non è tenuto a prendere parte alle procedure di cui agli articoli 5 e 7 ed agli interventi per l’interruzione della […]

Read More Obiezione di coscienza: il caso italiano

La Corte Costituzionale tutela i diritti degli obiettori

L’obiezione di coscienza non equivale ad una “gentile concessione” al singolo da parte dell’ordinamento giuridico, bensì, come già detto, ad un diritto riconosciuto e regolamentato, atto dovuto verso il cittadino, come afferma la stessa Corte Costituzionale che nel definire la coscienza come “la relazione intima e privilegiata dell’uomo con se stesso”, dichiara: “A livello dei valori […]

Read More La Corte Costituzionale tutela i diritti degli obiettori

Obiezione di coscienza: un diritto costituzionalmente garantito e dovuto

Alla base dell’obiezione di coscienza esiste un preciso fondamento costituzionale che va al di là della salvaguardia della coscienza: la legge obbliga, certamente, ma il Legislatore talvolta per salvaguardare la coscienza può decidere che la legge non obblighi. C’è un fondamento costituzionale più radicale, in quanto gli obiettori si richiamano a principi e diritti fondamentali […]

Read More Obiezione di coscienza: un diritto costituzionalmente garantito e dovuto