Vai al contenuto

La FDA non approva i test di screening prenatale: spesso sono imprecisi

Premessa: riportiamo questa notizia come ulteriore conferma di quanto abbiamo denunciato in precedenza sulla pratica degli screening prenatali. Ciononostante, l’articolo di Live Action, concentrandosi sul verdetto della FDA, tocca il problema solo in superficie. Per chi desiderasse approfondire, rimandiamo ad un bel video approfondito della prof.ssa Giorgia Brambilla proprio sugli screening prenatali.

All’inizio del 2022, il New York Times ha finalmente riportato ciò che Live Action News documenta da anni: il fatto cioè che l’analisi del sangue prenatale non è accurata e non dovrebbe essere utilizzata come strumento diagnostico. Alcuni test di screening prenatale non invasivi (test NIPT o NIPS) per la rilevazione di particolari condizioni genetiche procurano falsi positivi fino al 93% delle volte, ma sono spesso usati per spingere i genitori ad abortire. Ora la Food and Drug Administration (FDA) statunitense avverte i genitori e gli operatori sanitari che nessun test NIPS è stato approvato dalla FDA.

Sebbene gli operatori sanitari utilizzino ampiamente i test NIPS, nessuno è stato ancora autorizzato, o approvato dalla FDA. L’accuratezza e le prestazioni dei test NIPS non sono state valutate dalla FDA e questi test possono dare risultati falsi, come segnalare un’anomalia genetica quando il feto effettivamente non ne presenta nessunaha affermato la FDA in un comunicato stampa

I test NIPS sono test di screening, il che significa che tali test possono solo stimare il ​​rischio che un feto abbia determinate anomalie genetiche. Non sono test diagnostici, che vengono generalmente utilizzati per confermare o escludere in modo più definitivo una sospetta anomalia genetica”.

La FDA osserva che dovrebbero essere effettuati ulteriori test per confermare una diagnosi, ma è consapevole che molti pazienti hanno preso “decisioni sanitarie critiche” – ovvero l’aborto – sulla base dei soli risultati dei test di screening. “In particolare, le donne incinte hanno interrotto la gravidanza basandosi solo sui risultati dei test NIPS”, ha affermato la FDA. “Senza un test diagnostico che confermi i risultati, non c’è modo di sapere se il feto abbia effettivamente l’anomalia genetica segnalata dal test di screening”.

La FDA ha pubblicato un elenco di raccomandazioni per donne in gravidanza, nonché raccomandazioni per gli operatori sanitari su come discutere i risultati dei test NIPS con i pazienti. L’ente avverte i medici che i test potrebbero rilevare delle anomalie nella placenta e non nel concepito. La FDA sta inoltre consigliando ai professionisti medici di garantire che i loro pazienti ricevano test e cure di follow-up adeguati dopo i test NIPS.

Come riportato dal New York Times, aziende come Quest Diagnostics e Labcorp stanno cercando di incrementare il più possibile le vendite, elaborando test di screening per ulteriori anomalie genetiche, persino quelle più rare. I test, sebbene redditizi, non sono affidabili. Ma si stima che la dimensione del mercato si situi almeno tra i 600 milioni e un miliardo di dollari, motivo per cui le aziende tendono ad anteporre i profitti alle persone.

Secondo uno studio del 2014, il 6% dei bambini con un esito “positivo” del test di screening per una determinata anomalia è stato abortito senza che i genitori si fossero sottoposti a un test per confermare la diagnosi, come un’amniocentesi. In Irlanda, sulla base dei risultati dei test NIPS che avevano identificato una possibile anomalia genetica nel figlio, una coppia ha ricorso all’aborto. Solo dopo che avevano già ucciso il loro bambino, un altro risultato del test ha indicato che era sano.

Nessun bambino dovrebbe essere abortito per nessun motivo. Subire un aborto discriminatorio a causa di una diagnosi prenatale, indipendentemente dal fatto che la diagnosi sia accurata o meno, è una forma di eugenetica immorale. Lo screening prenatale dovrebbe essere utilizzato per educare i genitori su come prendersi cura al meglio del proprio bambino, non come una missione di ricerca e distruzione mirata di bambini innocenti.

Fonte: LiveAction

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: