Vai al contenuto

Tania Cagnotto ha vinto la sua medaglia più bella: la famiglia

image.png

Nella vita si arriva sempre a dover fare delle scelte. Non importa quanto ci si possa impegnare a posticipare il momento, prima o poi è assolutamente necessario dover prendere delle decisioni. Nel caso di uno sportivo, l’evento più temuto è sicuramente il ritiro. Capire quando il corpo non riesce più a reggere un determinato tipo di sforzo oppure semplicemente, orientarsi verso un nuovo percorso, una nuova strada da intraprendere.

In questo strano 2020 in tanti hanno avuto modo di confrontarsi con sé stessi e comprendere quali fossero le migliori decisioni da prendere per la loro vita. È stato il caso di Tania Cagnotto, la più grande tuffatrice italiana di tutti i tempi. Dopo aver appreso che l’ultimo grande appuntamento sarebbe stato posticipato, l’azzurra nativa di Bolzano ha deciso di fermarsi.

Appendere il costume al chiodo deve essere stata una scelta davvero dura per chi ha letteralmente vissuto in acqua per 25 anni. Sarà strano non vederla più saltare dal trampolino da sola o con Francesca Dallapé. Proprio quest’ultima l’aveva convinta a rimettersi in gioco per l’ultima olimpiade, quella che sarebbe stata la sesta della sua carriera. “Un’Olimpiade da mamme” così avevano soprannominato i giochi di Tokyo, dopo le recenti nascite delle rispettive figlie.

Saluta il mondo dei tuffi una donna che ha scritto pagine importanti della storia dello sport. 21 ori da senior tra Europei e Mondiali, 1 argento e 1 bronzo alle olimpiadi. Nessuna tuffatrice in Europa è mai salita al podio tante volte quanto lei che, non a caso, è considerata anche la miglior italiana di tutti i tempi nella sua disciplina

Quindi, seppure l’anno prossimo Tania non potrà vincere una medaglia ai giochi olimpici, un riconoscimento glielo possiamo dare noi per la decisione e per la lezione di vita che ci ha impartito. La tuffatrice, come ha testualmente detto lei nel suo lungo post su Instagram in cui ha annunciato il ritiro, ha scelto la vita e la famiglia. Si possono vincere medaglie nelle più importanti competizioni, ma nessuna vale tanto quanto il tempo trascorso con la propria famiglia.

A suggellare la sua decisione è arrivato, chissà, un segno del destino. La Cagnotto ha annunciato infatti, di essere nuovamente incinta. Si sa che per una sportiva la gravidanza è sempre una questione complicata. Non sono rari i casi in cui gli sponsor si siano tirati indietro nel momento in cui una delle loro atlete ha dovuto affrontare questa situazione. Per questo motivo, la decisione della tuffatrice acquista ancora di più un valore simbolico e allo stesso tempo dà un forte segnale al mondo dello sport femminile.

Nessuna vittoria o carriera vale quanto il passare del tempo con i propri figli. Tania lo ha capito e lo ha mostrato al mondo con semplicità e senza timore.

Maria Laura Scifo

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: