Vai al contenuto

6 potenti immagini che mostrano la realtà dell’aborto nel primo trimestre

imm coppp.jpg

Durante il primo trimestre di gravidanza, il feto si sviluppa con un andamento veloce. Mentre fino a poche decine di anni fa si sapeva molto poco riguardo gli esseri umani ai primissimi stadi della vita, al giorno d’oggi, grazie al progresso delle tecnologie a ultrasuoni, possiamo chiaramente osservare la loro umanità.

Attenzione: immagini forti

Sfortunatamente, anche le struggenti immagini di embrioni abortiti nella prima settimana di vita descrivono l’umanità del bambino prima di nascere, come anche la violenza che scaturisce dalla distruzione di queste giovani vite. L’ex abortista, Dr. Anthony Levantino, spiega nel suo video, di cui riportiamo il link, come avviene la procedura di aborto per aspirazione nel primo trimestre, conosciuto negli USA come Suction D&C (Aspirazione, Dilatazione e Curettage ndr.).

La forza dell’aspirazione, che egli dice essere “una forza 10-20 volte più potente rispetto al vostro aspirapolvere”, fa a pezzi il bambino. La ricerca ha recentemente dimostrato come il feto possa sentire dolore a 8 settimane di gestazione addirittura ad un’intensità maggiore rispetto ai neonati e agli adulti.

Immagine1
La mano e il braccio di un bambino abortito a 7 settimane di gestazione, con parte di placenta.

Le fotografie possono infiammare un movimento, e le potenti immagini che seguono trasmettono la violenza dell’aborto e l’insensibilità dell’industria dell’aborto. Queste sono immagini forti in quanto mostrano cosa rimane del feto dopo un aborto per aspirazione, ma mostrano anche semplicemente l’umanità del bambino nel grembo.

Immagine2
La mano e il braccio di un bambino abortito, ucciso nella clinica Woman’s Choice

 

Immagine3
Gambe di un bambino abortito a 8 settimane. Da notare le dita dei piedi ben definite.

 

Immagine4.jpg
La gamba e il piede – 8 settimane. Da notare le vene.

Immagine5.jpg

La colonna vertebrale e la gabbia toracica di un bambino abortito – 8 settimane di gestazione

Solo pochi secondi prima che l’aspirazione iniziasse, questi bambini innocenti calciavano con quelle gambine e scuotevano quelle manine. Dentro quella cassa toracica c’era un cuore pulsante. La ricerca mostra come i bambini nel grembo in questo stadio reagiscano al tatto come faremmo tutti noi, e indietreggino davanti agli strumenti dell’aborto.

Con il loro particolare DNA dal momento del concepimento, è stato determinato tutto di questi bambini. Essi sono umani, come si può vedere chiaramente nelle fotografie, provano dolore e rispondono agli stimoli, e tutto ciò di cui hanno bisogno è più tempo per crescere al sicuro nel grembo delle loro madri.

Per le immagini si ringraziano prolifesociety.com e imagesofabortion.com

Fonte: Live Action

 

Traduzione di Sara Sanna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: